Regolamento turnazioni di combattimento

Di seguito è riportato l'elenco delle Leggi riguardanti la turnazione in combattimento.

 

N

CASI IN CUI SI PUO' EFFETTUARE UN'AZIONE DI ATTACCO

1

Dopo che il nostro bersaglio ha eseguito un'azione d'attacco successiva alla nostra ultima azione d'attacco (o al momento in cui lo abbiamo selezionato come bersaglio se questa è stata la nostra ultima azione).

2

In seguito ad una selezione o cambio bersaglio di questi nei nostri confronti.

3

Se il nostro bersaglio non fa azioni di attacco da almeno dieci minuti dal momento in cui lo abbiamo selezionato come bersaglio o dalla nostra ultima azione di attacco.

4

Se il bersaglio ha fatto più di due azioni anche non di attacco dalla nostra ultima azione di attacco. (le azioni in azzurro di druidi/medicus/sacerdos vengono valutate come azioni normali ed entrano a pieno titolo in questo conteggio).

 

N

SONO CONSIDERATE AZIONI DI ATTACCO

1

Un qualsiasi attacco fisico con un'arma o a mani nude.

2

Cambiare l'equipaggiamento in qualsiasi modo ( tramite l'azione "armi" del frame in basso a sinistra).

3

Utilizzare un'abilità magica (druidi) offensiva (riconoscibile dalla scritta rossa).

4

Scegliere come bersaglio un PG (per la prima volta o come cambio) è azione di attacco, ma solo esclusivamente nei confronti del pg oggetto del bersaglio.

5

Entrare o uscire dalle fortificazioni tramite l'apposita funzione.

ALCUNI CHIARIMENTI

 

In caso di cadute o uscite dalla chat, se al rientro si seleziona lo stesso bersaglio che si era selezionato prima della caduta questa azione non verrà considerata come turno di attacco, se il precedente bersaglio è inesistente e si seleziona un nuovo bersaglio, verrà considerato come turno di attacco;
le stesse regole si applicano ai minuti di assenza, il conteggio non si interrompe all’uscita, ricordiamo che i dieci minuti sono effettivi, quindi se un attacco è stato fatto alle 00:00 è possibile riattaccare alle 00:10, a prescindere dal fatto che si sia caduti e dai secondi, farà fede l’orario che compare nella chat


Esemplificazione delle regole (valide per qualsiasi pg abilitato a combattere, compresi i druidi):
dopo l’ingresso in battaglia, per poter attaccare un altro pg è necessario selezionarlo come bersaglio,


1- attendere che questi selezioni noi, o se ci ha già selezionato o se il suo bersaglio è un altro, attendere la sua azione d’attacco o tre azioni non di attacco [le scritte automatiche in arancione, conseguenza di una descrizione precedente, come ad esempio “XXX utilizza l’oggetto magico YYY” non sono considerate nel conteggio delle azioni, quelle azzurre dei druidi invece si], se il nostro bersaglio non compie nessuna di queste azioni, è possibile attaccarlo solo dopo che siano trascorsi 10 minuti dalla nostra selezione avente lui come soggetto;


2 - in seguito lo si può riattaccare solo se questi compie una delle azioni descritte al punto 1 o quando siano passati 10 minuti dal nostro ultimo attacco.
 

 

N

PALIZZATE

1

PALIZZATE

-Le palizzate possono essere attivate in un qualsiasi momento da chi ne ha abilità.

Le palizzate sono attaccabili solo in questi casi:
- In occasione di una guerra
- Se in quel momento vi è qualcuno al riparo di esse

Turnazione verso le palizzate

- Gli attacchi contro pg che stanno attaccando le palizzate seguono le regole standard.
- Gli attacchi verso le palizzate sono regolati da un time gap specifico che impedisce attacchi a raffica.

- In caso di trasgressione, richiamo la prima volta e se recidivo (entro l’anno dall’ultima azione irregolare) o persiste nell’azione dopo il richiamo, esilio pari a 5 giorni e pena pecuniaria pari a 10 monete per ogni danno causato